Siamo soccorritori e
salviamo vite

Scopri di piu'

Chi siamo

Siamo Open Arms, una ONG di Badalona (Barcellona) e ci dedichiamo a salvare vite nel mare. All'inizio di settembre 2015 abbiamo deciso di raggiungere l'isola di Lesbos per aiutare le persone rifugiate che arrivavano sulle coste greche.

 

Mediterráneo central

La traversata

La traversata in mare è uno dei momenti più difficili del loro viaggio. Le imbarcazioni che usano sono molto precarie. Il rischo di morire annegati è molto alto.

Lesbos, Grecia

La nostra squadra

I nostri equipaggi, guidati da Oscar Camps e Gerard Canals, hanno coperto 17km di costa via terra e via mare dalla spiaggia di Skala Skamineas, aiutando rifugiati ad arrivare e sbarcare in sicurezza.

Lesbos, Grecia

Rimaniamo li

Quando abbiamo iniziato arrivavano circa 20 imbarcazioni al giorno. Attualmente, anche se il numero totale è diminuito, rimaniamo li, mantenendo la nostra promessa di non lasciare neanche una sola vita alla deriva.

lesbos-landing-4

La nostra azione a lesbos

Siamo arrivati sulle coste greche nel settembre del 2015 con 15000€ in tasca. Li abbiamo investiti per coordinare le attività di salvataggio nel corso di un mese. Poi sono arrivate le prime donazioni. Abbiamo messo in salvo più di venti imbarcazioni al giorno, con circa 50/60 persone ciascuna a bordo, per lo più anziani e bambini. In totale, sono arrivate su queste spiagge più di 1.000 persone ogni giorno per mesi.

Cosa abbiamo ottenuto?

Da allora, fino alla firma dell’accordo fra Unione Europea e Turchia nel marzo 2016, siamo riusciti ad ottenere:

  • Aiutare 143.358 persone ad arrivare sulla costa.
  • Soccorrere 10.273 persone che erano alla deriva.
  • Soccorrere 9.067 persone intrappolate sulle scogliere.
  • Salvare 475 persone dall'acqua che rischiavano di morire annegate.

lesbos-landing-5

lesbos-landing-6

Aumentiamo il nostro raggio d'azione

Così, abbiamo deciso di allargare la nostra base fino al Mediterraneo Centrale, visto l’aumento dei flussi migratori in quelle acque e l’assenza di aiuti da parte dei governi nazionali.

Ci aiuti a dare loro una mano?

Quando sbarcano il loro obbiettivo e' recuperare le loro vite e iniziare a costruirsi un nuovo futuro. vuoi aiutarli?

Perche' lo facciamo?

"Tutto ebbe inizio con delle foto che apparvero sui social network, quattro bambini annegati in una spiaggia. Pensammo: se noi ci dedichiamo a questo e lo facciamo sulle nostre spiagge, perché li stanno morendo e nessuno li aiuta?"

Oscar Camps, direttore Open Arms.
Dona ora

Iscriviti e ti terremo aggiornato su ciò che facciamo